Title Image

Densitometria ossea MOC – DEXA

La Mineralometria Ossea Computerizzata (abbreviata in MOC) è una moderna tecnica di investigazione medica diagnostica, il cui scopo è quello di indagare lo stato di mineralizzazione delle ossa.

La MOC infatti misura la densità della massa ossea, rivelando la degenerazione della struttura (un osso colpito da osteoporosi si presenta come una struttura piena di buchi).

Il metodo più diffuso per eseguire una MOC è quello di usare un apparecchio a raggi X (MOC DEXA). La densità ossea viene misurata stimando la differente capacità di penetrazione dei fotoni nei tessuti, in particolare nel tessuto osseo.
Attraverso la diagnosi precoce di un eventuale perdita di massa ossea, sottolinea il prof. Sergio Ortolani, presidente della Lega Italiana contro l’osteoporosi, si possono ridurre le sofferenze legate a fratture ossee e migliorare la qualità della vita di chi soffre di osteoporosi con l’impiego di farmaci specifici.

CHI PUÒ FARE LA MOC – DEXA?

Dovrebbero sottoporsi alla MOC tutte le donne circa dopo 10 anni dall’inizio della menopausa, poiché questa fase della vita nel sesso femminile causa scompensi ormonali che le predispongono alla comparsa dell’osteoporosi. Si tratta di una sorta di epidemia silenziosa, poiché spesso la malattia progredisce senza manifestazioni esterne fino al momento della frattura. La diagnosi, quindi, viene spesso effettuata quando la frattura si è già verificata.
Esistono però fattori di rischio che consigliano di sottoporsi alla MOC: fratture per piccoli traumi, menopausa precoce, osteoporosi nei genitori, dieta povera di calcio, basso peso corporeo, fumo, uso prolungato di alcuni farmaci (ad esempio i cortisonici), presenza di malattie endocrine (come l’ipertiroidismo) e reumatiche (ad esempio l’artrite reumatoide).

I controlli nel tempo consentono di confrontare i risultati, verificare la presenza di un’ulteriore perdita di minerali e monitorare la risposta del paziente alle terapie. In presenza di osteoporosi si consigliano controlli ogni 18 mesi.
Agli uomini, meno predisposti a questa malattia ma non del tutto esenti, si consiglia si sottoporsi alla MOC almeno una volta dopo i 65 anni di età”.

COME CI SI PREPARA ALL’ESAME?

La MOC non richiede una particolare preparazione, se non assicurarsi di togliere prima dell’esame qualsiasi accessorio metallico, ad esempio i gioielli.

COME SI SVOLGE E QUANTO DURA L’ESAME?

Il paziente si sdraia su un lettino, al di sotto del quale c’è un apparecchio che emette radiazioni. Sul lettino c’è un altro strumento che raccoglie i segnali, che, inviati ad un computer, vengono tradotti in immagini. Recenti metodiche basate sull’uso degli ultrasuoni (onde sonore che l’orecchio umano non è in grado di percepire) sono utili per esaminare calcagno, tibia e falangi.

Tramite i nostri apparecchi si possono effettuare

Orari

Info e prenotazioni

Lun - Ven 8:30 - 13 / 16:30 - 19
Sabato 9:00 - 12:00

Accettazione

Lun - Ven 8 - 12:30 / 16 - 18:30
Sabato 9:00 - 12:00

Prestazioni

Lun - Ven 8 - 12:30 / 16 - 19
Sabato 9:00 - 12:00

Ritiro referti

Lun - Ven 17:00 - 19:00
Sabato 9:00 - 12:00
Esami total body
Esami zona lombare e femorale
a

Referti on-line

Scarica il referto ed i risultati dei tuoi esami comodamente da casa o visiona la modulistica di preparazione agli esami

a

Info e prenotazioni

cmcischia@libero.it 

081 – 98 37 40